+39.338.6524070 info@cucciolieallevamenti.com

Bouledogue Francese – Cuccioli e Allevamenti

Scheda di Razza - Bouledogue Francese

ORIGINE: FRANCIA

 

UTILIZZO:

Cane da Compagnia e da Guardia

 

COMPORTAMENTO – CARATTERE:

Il Bouledogue Francese è un cane da compagnia, socievole, vivace, giocherellone, sportivo, sveglio, è un cane estremamente affidabile, intelligente e sveglio, testardo e non propenso allo sforzo fisico. Dal punto di vista caratteriale è un cane morbosamente legato al proprio padrone di cui è gelosissimo e che difende con forza e tenacia, dimostrando attitudine alla guardia e alla difesa personale.

Il Bouledogue Francese ha un'indole pacifica, passa ore a dormire e adora essere al centro dell’attenzione, particolarmente paziente ed attento con i bambini (in età adulta), ama farsi accarezzare e coccolare senza dimostrarsi nervoso o infastidito. Facilmente educabile è anche un buon nuotatore nonostante la mole.

E’ un grande giocherellone pur essendo naturalmente calmo e poco attivo, come molti molossoidi, durante il gioco può trasformarsi in un cane molto energico e veemente, mostrando tutte le potenzialità della sua struttura forte e muscolosa. Bisogna fare attenzione che questa tendenza ad "interpretare tutto come un gioco" non interferisca con l'educazione e l'addestramento.

 

BREVE CENNO STORICO:

Il Bouledogue Francese vede quale suo originario antenato l'old english bulldog, la razza originaria e comune a tutti i bulldog.

Il Bouledogue Francese è frutto di una accurata selezione nell'incrocio tra i toy bulldogs (alcuni esemplari di bulldog inglese di piccola taglia) e i doguins (alcuni esemplari di dogue de Bordeaux di piccola taglia), con cani di tipo terrier di piccola taglia e a pelo liscio, nella realizzazione di una razza di cane da combattimento.

Questi primi esemplari giunsero in Francia nel 1880; anno in cui fu fondato il primo club di razza a Parigi. Durante la rivoluzione industriale, le addette alla lavorazione del pizzo introdussero l'abitudine di tenere con se un cane da compagnia per migliorare la qualità della loro vita lavorativa, e questi esemplari di bulldog risultarono particolarmente graditi.

Il primo registro d'iscrizioni alla razza è datata 1885 ed il primo standard di razza fu fissato nel 1898, anno in cui la Société Centrale Canine riconobbe la razza del 'Bouledogue Français'.

Il primo esemplare della razza fu presentato in esposizione nel 1887. Lo Standard venne modificato nel 1931- 1932 e nel 1948; fu rivisto nel 1986 da H. F. Reant e R. Triquet (data di pubblicazione FCI, 1987), poi ancora nel 1994 dal comitato del Club del Bouledogue français con la collaborazione di R. Triquet, quindi nel 1994 ad opera di Violette Guillon (data di pubblicazione FCI, 1995) e nel 2012 dal Comitato del Club del Bouledogue francais.

La loro popolarità si consolidò nel giro di poco tempo, cosicché anche le ricche famiglie americane iniziarono ad allevarli in patria. In questi ultimi anni, anche grazie al fatto di esser una razza molto apprezzata da molti volti noti dello star-system e della politica internazionale, il bulldog francese è entrato sempre di più nelle case delle famiglie occidentali, divenendo una delle razze più ricercata e più in circolazione.

 

ASPETTO GENERALE:

Tipico molossoide di piccola taglia. Possente nelle pur ridotte dimensioni, corto, tarchiato, raccolto in tutte le sue proporzioni, a pelo raso, con muso corto, naso rincagnato, orecchie erette e con coda naturalmente corta. Deve apparire attivo, intelligente, molto muscoloso, di costruzione compatta e con una solida ossatura. Nessun carattere deve apparire così esagerato rispetto agli altri da nuocere all’armonia generale del cane, o da conferirgli un aspetto sgradevole o da disturbarne il movimento.

 Proporzioni Importanti

  • La lunghezza del tronco (dalla punta della spalla alla punta della natica) supera di poco l’altezza al garrese.
  • La lunghezza del muso è circa 1/6 della lunghezza totale della testa

 La testa deve essere molto forte, larga e quadrata, con pelle che forma pieghe e rughe pressoché simmetriche, senza esagerazione. La Regione del Cranio deve presentarsi con un cranio largo, quasi piatto, con fronte bombata. Arcate sopraccigliari prominenti, separate da un solco particolarmente sviluppato tra gli occhi. Questo solco non deve estendersi fino alla fronte. Ridottissimo sviluppo della cresta occipitale. Stop profondamente accentuato.

Il Tartufo si presenta di colore nero, largo, camuso (piatto e schiacciato), corto e rivolto all’insù, con narici ben aperte e simmetriche, che si dirigono obliquamente all’indietro. L’inclinazione delle narici, come pure il naso rincagnato (remouchè) devono comunque consentire una normale respirazione. Il Muso: molto corto, largo, con rughe concentriche simmetriche. Le mascelle sono larghe e potenti. La mascella inferiore si proietta in avanti rispetto alla superiore e descrive una curva ( = ruota) verso l’alto. L’arcata degli incisivi inferiori è arrotondata. Le mascelle non devono presentare alcuna deviazione laterale, né torsione. Lo spazio tra le arcate degli incisivi non dovrebbe essere strettamente delimitato; la condizione essenziale è che il labbro superiore e quello inferiore si congiungano in modo da coprire completamente i denti. Gli incisivi inferiori sorpassano quelli superiori. Incisivi e canini devono presentare un sufficiente sviluppo. E’ desiderabile una dentatura completa. Guance ben sviluppate.

Gli Occhi, ben visibili, di espressione vivace, inseriti in basso, piuttosto lontani dal tartufo e dalle orecchie, di colore scuro, abbastanza grandi, rotondi, non lasciano intravedere alcuna traccia di bianco (sclera) quando il cane guarda davanti a sé. I bordi palpebrali devono essere neri.

Le Orecchie di media grandezza, larghe alla base e arrotondate in punta. Inserite alte sulla testa, ma non troppo ravvicinate, portate erette. Il padiglione auricolare è aperto verso il davanti. La pelle è fine e soffice al tatto. Il Collo si presenta Corto, potente, leggermente arcuato, senza giogaia, si allarga verso le spalle .

Il Tronco presenta un profilo superiore che rimonta progressivamente e senza eccessi a partire dal garrese fino al livello del rene. Questa conformazione, detta anche roach back, è una caratteristica di razza. Un Dorso largo e muscoloso, solido e senza lassità. Reni corti larghi e arcuati. La Groppa ben inclinata. Il Torace cilindrico e ben disceso (leggermente sotto il livello dei gomiti); a botte, con costole molto cerchiate. Il Petto ampio e iscrivibile in un quadrato visto frontalmente. Ventre e fianchi: rilevati senza essere levrettati
La Coda naturalmente corta, nel caso ideale di lunghezza sufficiente a coprire l’ano, inserita bassa, piuttosto dritta, larga alla base, si assottiglia in punta. Una coda arrotolata, annodata, spezzata o relativamente lunga (che non oltrepassa comunque la punta del garretto), è ammessa. La coda è portata bassa, ed anche in movimento non deve superare la linea dell’orizzontale.

Gli Arti Anteriori si presentano: verticali e paralleli visti lateralmente e frontalmente (bene in appiombo). Spalla deve essere ben inclinata (obliqua). Braccio corto, spesso, muscoloso, leggermente incurvato. Gomiti aderenti al corpo, senza lassità. Avambracci corti, dritti e muscolosi. Carpo solido e corto. Metacarpo corto e leggermente inclinato visto di profilo. Piedi rotondi, compatti, di piccole dimensioni (“piedi di gatto”), lievemente ruotati in fuori. Dita ben serrate con unghia corte, spesse e di colore nero.

Gli Arti Posteriori si presentano: forti e muscolosi, sono un po’ più lunghi degli anteriori, in modo da rendere il posteriore più alto. Le Gambe sono verticali e parallele viste sia di profilo che da dietro (appiombi regolari). Coscia muscolosa, solida. Garretto piuttosto disceso, non troppo angolato, né diritto. Tarso solido. Metatarso corto..
I Piedi Rotondi, compatti, non ruotati all’indentro né all’infuori.

L’Andatura si presenta con un movimento sciolto, potente e fluido; gli arti si muovono parallelamente al piano mediano del corpo visti di fronte e di profilo.

 

TAGLIA E PESO:

Altezza al Garrase: Maschi da 27 a 35 cm; Femmine da 24 a 32 cm; tolleranza: 1 cm al di sopra o al di sotto dei limiti previsti

Peso: Maschi: 9 - 14 Kg; Femmine: 8 - 13 Kg; una tolleranza di 500 g in eccesso è consentita se il soggetto rientra bene nel tipo

 

MANTELLO:

Pelo: raso, fitto, lucido e morbido, senza sottopelo.

Pelle: Ben Tesa

Colore: Fulvo, tigrato o meno, senza o con macchie bianche (“panachure” = white spotting).

Mantelli Senza Macchie Estese Bianche

  • Fulvo: mantello di colore uniforme che va dal fulvo chiaro al fulvo carico, talvolta con presenza di una colorazione più chiara nelle parti declivi, con o senza maschera nera, sebbene la sua presenza sia da preferire. Macchie bianche di limitata estensione possono essere presenti.
  • Bringè: mantello fulvo mediamente attraversato da striature scure trasversali che creano l’effetto di una “tigratura”; le striature non devono mai essere talmente estese da coprire il colore fulvo di fondo. Una maschera nera può essere presente. Macchie bianche di limitata estensione possono essere presenti

Mantelli Con Macchie Estese Bianche

  • Bringe’ con macchie bianche di medie dimensioni o invasive: detto “CAILLE”, le macchie sono idealmente distribuite su tutto il corpo. Alcune chiazze sulla pelle sono ammesse.
  • Fulvo con macchie bianche di medie dimensioni o invasive: detto “BIANCO/FULVO”, le macchie sono idealmente distribuite su tutto il corpo. Alcune chiazze sulla pelle sono ammesse.

 

In tutti i tipi di mantello il naso è sempre di colore nero, mai marrone o blu.

I soggetti totalmente bianchi (con macchia bianca completamente invasiva), a condizione che naso e rima palpebrale siano neri, sono ammessi ma non ricercati per i rischi legati alla sordità.

Foto Gallery – Bouledogue Francese

Cuccioli Bouledogue Francese

Presso i nostri Allevamenti di Bouledogue Francese, sono disponibili bellissimi cuccioli di Bouledogue Francese in diverse colorazioni.

I cuccioli, con Pedigree di Alta Genealogia e il loro genitori, certificati per le principali patologie di razzaselezionati per morfologia e carattere da importanti genealogie, sono visibili direttamente in Allevamento riconosciuto Enci/Fci per la selezione della razza, di comprovata e pluriennale esperienza.

Ogni cucciolo viene ceduto al termine del periodo di svezzamentoe prima socializzazione (minimo 70/90 giorni necessari al loro benessere e a una crescita sana ed equilibrata), a seguito di visita medica, sverminato, vaccinato, munito di Microchip (Iscrizione anagrafe Canina ASL), con relativo libretto sanitario (vidimato dal medico veterinario, attestante quanto indicato) e Pedigree Enci/Fci.

Per una visita in Allevamento (su appuntamento tutti i giorni della settimana) e per ogni dettaglio o suggerimento riguardo la scelta, la crescita e l’educazione del cucciolo siamo a vostra disposizione, contattateci.

Disponibilità Effettive

Cucciolata Ottobre 2021 con Pedigree ENCI/FCI di Alta Genealogia

1 Maschio Colore Bringè
2 Femmine Colore Bringè

Cucciolata Novembre 2021 con Pedigree ENCI/FCI di Alta Genealogia

3 Maschi Colore Bringè
1 Femmina Colore Bringè

Previste nuove nascite a breve, per dettagli siamo a vostra disposizione.

 

Contattaci per avere maggiori informazioni
  Contattaci

News - Cuccioli Bouledogue Francese